Contenuto principale

Notizie... da...e per lo sviluppo rurale

17 gennaio 2020

 888eb1bf-9b31-43cc-8c9f-c97c2f9dab9e

Sviluppo rurale, 18 milioni di euro in arrivo per i giovani neo-agricoltori

 Un intervento da 18 milioni di euro per sostenere i giovani che vogliano dar vita a un’impresa agricola. E’ questo il contenuto del nuovo “pacchetto -giovani”, che rientra nel progetto regionale "Giovanisì",varato dalla giunta regionale toscana nell’ambito del Programma di sviluppo rurale 2014-2020.

Destinata a persone fra i 18 e i 40 anni, la misura consentirà ai beneficiari di ottenere un premio di primo insediamento pari a 30.000 euro (40.000 in zone montane) e di accedere a varie misure del PSR Toscana ottenendo contributi pari al 50% (60% nelle zone montane) sugli investimenti effettuati per l’ammodernamento delle strutture e delle dotazioni aziendali e per la diversificazione.

Il bando è stato pubblicato il 2 gennaio 2020, sul Bollettino ufficiale della Regione (BURT), mentre a partire dal mese successivo (esattamente il 3 febbraio 2020) sarà possibile presentare domanda.

“Si attiva una nuova preziosa fonte per alimentare le speranze di tanti giovani toscani di avviare un’impresa agricola” ha dichiarato l’assessore regionale all’agricoltura Marco Remaschi. “Il pacchetto giovani – ha aggiunto - è una delle misure-chiave del programma di sviluppo rurale: complessivamente vi abbiamo destinato sin qui 165 milioni di euro favorendo l’insediamento di oltre 1.000 imprese. E’ un intervento che costruisce il futuro: perché favorisce il ricambio generazionale, perché attiva energie nuove, fresche, innovative e perché offre ai giovani la possibilità di avere un ruolo da protagonisti in un ambito, quello agricolo, che vede la qualità toscana riconosciuta a livello mondiale”.