Contenuto principale

 

Stati Generali della Montagna

6 Giugno 2017

montagnaSTATI GENERALI DELLA MONTAGNA

A Firenze  il 6 Luglio 2017 dalle 9,30 alle 16,30 presso il Cinema "La Compagnia" in Via Camillo Cavour 50R

A 10 anni dall’ultima conferenza regionale, con gli “Stati Generali della Montagna” convocati dalla Regione Toscana insieme ad Anci Toscana si apre una nuova fondamentale stagione per le politiche della montagna. Gli Stati Generali saranno un’importante occasione di ascolto, proposta e confronto aperto e partecipato. Le conclusioni saranno poi valorizzate nel prossimo strumento di programmazione regionale che la Giunta adotterà in ottobre. L’evento si pone un obiettivo ambizioso: evidenziare e sostenere le ragioni per restare, tornare e investire nella montagna.

Le montagne sono una parte importante del nostro territorio e non dei luoghi marginali. Non solo per la Toscana, ma per tutto il mondo mediterraneo: un mare avvolto dalle montagne, come nella celebre definizione di Fernand Braudel. In questo senso, le montagne non sono barriere, ma cerniere fra spazi geografici diversi.
Dire e Fare 2017 è quindi l'occasione per prestare nuova attenzione alle montagne toscane e alle comunità che le popolano, poiché la montagna rappresenta una grande opportunità del nostro territorio piuttosto che un problema.Leggi il documento:"Principali interventi regionali a favore della montagna toscana 2010-2016"

 Per iscriversi all' evento è necessario registrarsi al seguente link

Un impegno per la valorizzazione delle risorse naturali locali

20 giugno 2017    

                       

Sotto il titolo “Tradizione è innovazione”si è svolto un importante convegno a l’Unione dei Comuni Montani del Casentino, sul recupero delle conoscenze tradizionali per la competitività dei territori, tramite la valorizzazione della filiera del legno. Istituzioni, associazioni imprenditoriali e professionisti hanno animato il convegno, punto di inizio per un percorso che intende coniugare tradizione e tecnologie per la sostenibilità ambientale, fornendo proposte di l’utilizzo e valorizzazione delle risorse locali. “Il legno è la prima di queste”, conferma l’arch. Andrea Rossi, che sotto l’egida dell’Ecomuseo ha coordinato l’iniziativa, “E sono emerse alcune particolarità: dal mondo imprenditoriale ad esempio, una proposta per l’utilizzo di materiali locali nelle costruzioni. Ma bisogna anche aggiornare norme e regolamenti, un po’ come si è fatto ne settore edilizio dove si è giunti tutti insieme ad un regolamento unico per tutto il Casentino”.

Leggi tutto...

III Conferenza Regionale Toscana

 5 Aprile 2017

3 conferenza regionaleIl GAL Appennino Aretino, ha partecipato alla Terza “Conferenza regionale dell’agricoltura e dello sviluppo rurale” che si è svolta il 5 e il 6 aprile a Lucca, presso il Real Collegio. Qualità, innovazione, sviluppo queste sono state  le parole chiave al centro della Conferenza Regionale dall’ultima di 10 anni fa.


Per due giorni il mondo agricolo si è incontrato per gettare le basi su cui lavorare nei prossimi anni, davanti a presenze istituzionali ai massimi livelli come quella del Commissario Europeo per l'agricoltura Phil Hogan.Tutte le componenti dei settori agricolo, agroalimentare, forestale e dello sviluppo rurale si sono confrontate con l'obiettivo di individuare linee comuni di lavoro capaci di far crescere questo settore, con particolare attenzione al futuro delle politiche agricole europee.

Leggi tutto...

Spostate le grandi sculture etrusche del Tumulo II del Sodo all’interno del Museo MAEC

15 giugno 2017

altaresodoProprio in questi giorni si è svolto uno dei più delicati e spettacolari passaggi: lo spostamento degli elementi artistici e scultorei dell’altare del Sodo. Questo lavoro si è reso necessario per poter meglio conservare questi monumentali testimonianze etrusche risalenti al VII secolo a. C. Naturalmente sono state sostituite da copie esatte che mantengono intatto il fascino del complesso tombale. Gli originali sono stati collocati all’interno del MAEC in palazzo Casali, nella sala della Roccia dove  in questi giorni si sta lavorando all’allestimento e ricostruzione di parte del Tumulo.

Un lavoro delicato e di grande professionalità condotto dal Comune di Cortona in accordo con la Soprintendenza Archeologica per la Toscana e l’Accademia Etrusca. Primo obiettivo è  stato quello di salvaguardare i reperti dagli inevitabili fattori ambientali che rischiavano di danneggiare irreparabilmente le opere. La definitiva sistemazione per il completamento del Parco Archeologico del Sodo e l’inaugurazione con molta probabilità avverrà entro l’estate 2017.

 

Il GAL ha una pagina FACEBOOK

    facebook                                                                                              14 febbraio 2017

Negli ultimi anni importanti cambiamenti hanno interessato il sistema mediatico. Internet è diventata la nuova spina dorsale del nuovo sistema di comunicazione soprattutto grazie alla diffusione e al successo dei social network. In questo senso il GAL Consorzio Appennino Aretino, pur ponendo la dovuta attenzione anche alla comunicazione tradizionale (campagne su carta stampata, radio, televisione, eventi etc.), ha deciso di dotarsi di una propria pagina Facebook https://www.facebook.com/galaretino/.

 

Leggi tutto...