Contenuto principale

 

Il GAL ha una pagina FACEBOOK

    facebook                                                                                              14 febbraio 2017

Negli ultimi anni importanti cambiamenti hanno interessato il sistema mediatico. Internet è diventata la nuova spina dorsale del nuovo sistema di comunicazione soprattutto grazie alla diffusione e al successo dei social network. In questo senso il GAL Consorzio Appennino Aretino, pur ponendo la dovuta attenzione anche alla comunicazione tradizionale (campagne su carta stampata, radio, televisione, eventi etc.), ha deciso di dotarsi di una propria pagina Facebook https://www.facebook.com/galaretino/.

La presenza sui social e l’integrazione telematica diventano fattori chiave di un nuovo approccio alla comunicazione basato sulla costruzione di relazioni con gli utenti e sul rendere le informazioni immediatamente accessibili.

L’incremento di comunicazione sui social media rappresenta anche nelle zone rurali una chiave importante per l’interazione sociale, per comprendere i processi di cambiamento che interessano le comunità rurali e per rafforzare l’identità locale dei territori. In quest’ottica la smart communication si configura quale leva per lo sviluppo economico dei territori e fattore di crescita per gli attori locali, contribuendo all’attivazione di cambiamenti in grado di produrre miglioramenti nelle condizioni di vita delle popolazioni.

Approvata la SISL del Gal Appennino Aretino per la Programmazione 2014-2020

Il GAL Appennino Aretino dopo un lungo e intenso lavoro per l’elaborazione della propria Strategia Integrata  di Sviluppo locale è stato  riconosciuto dalla Regione Toscana come unico referente per la Provincia di Arezzo della Misura 19 “Sostegno allo Sviluppo Locale LEADER” nell’ambito del Programma di Sviluppo Rurale 2014-2020. E’ stata finalmente approvata la sua Strategia Intergrata di Sviluppo Locale (SISL) con Delibera regionale n. 1243 del 5 dicembre 2016, che riconosce anche gli altri 6 GAL Toscani e le loro SISL territoriali, unitamente alla dotazione finanziaria prevista per le Strategie LEADER.

L'approvazione della SISL è un momento operativamente importante per il GAL Appennino Aretino  il  5 dicembre 2016 finalmente  segna l'inizio della sua attività sul territorio della nuova Programmazione 2014-2020.  La struttura del Consorzio  è a disposizione per qualsiasi informazione circa le opportunità  di competenza previste territorialmente. 

 

Il LEADER nel PSR della Toscana 2014-2020

Il L.E.A.D.E.R  nel Piano di Sviluppo Rurale della Toscana 2014-2020

Il Gal Appennino Aretino ha redatto la propria Strategia di Sviluppo Locale (SISL) in risposta al bando regionale.

Con Decreto Regionale n. 8624  è stato nominato il Comitato di Valutazione incaricato di provvedere alla selezione dei GAL della Toscana e delle relative SISL. Il Comitato ha concluso il processo di selezione delle SISL e di valutazione dei requisiti di ammissibilità dei GAL come daDecreto Regionale n. 11311 del 28/10/2016.L'elaborazione della Strategia di Sviluppo Locale è stata complessa, ha richiesto un intenso lavoro; una parte di dati statistici, un’analisi socio economica e settoriale, una parte riferita alla Società e alla struttura ed un ultima parte riguardante gli obiettivi, finalità e la scelta delle Misure per la Programmazione 2014-2020 comprendendo anche la Cooperazione.

Leggi tutto...

Decreto di approvazione SISL

Il Comitato di Valutazione regionale, incaricato di provvedere alla selezione del GAL della Toscana e delle relative Strategie Integrate di Sviluppo Locale, ha concluso il processo di selezione e di valutazione come da Decreto Regionale n. 11311.  Pertanto il GAL Appennino Aretino è riconosciuto dalla Regione Toscana  come unico referente delle Misure LEADER inserite nel Programma di Sviluppo Rurale 2014-2020. L’attività  del GAL sarà di sostegno allo sviluppo dei territori rurali della provincia di Arezzo.

Il Gal Appennino Aretino ha concluso la programmazione 2007-2013

ll Gal Appennino Aretino ha concluso la programmazione 2007/2013 con due progetti di Cooperazione interterritoriale finanziati con la misura 421:

“Le vie del Castagno…“ e “Via Francigena e d’intorni..” ottenendo contributi per € 582.940,28 complessivi per i due itinerari tematici che sono stati realizzati nel proprio territorio di competenza.

Un punto di forza rilevante della programmazione LEADER è senz’altro lo sviluppo di progetti di Cooperazione.

Leggi tutto...